Iconografia della Salute è il festival delle Medical Humanities ideato nel 2020 dal Centro Studi Medical Humanities di Alessandria per valorizzare questo approccio, che riunisce le tante discipline coinvolte che influiscono sul percorso di cura del paziente.

Un luogo privilegiato per discutere come le Medical Humanities consentano la piena realizzazione della visione olistica già introdotta e praticata da Ippocrate oltre duemila anni fa.

DNA Logo Vector Medical Icon

2022

il tema scelto con il Centro Nazionale delle Malattie Rare e SIMeN Società Italiana di Medicina Narrativa per questa terza edizione è

fiducia

e FINE VITA

24-26 ottobre

GIORNO 1 -

FIDUCIA

GIORNO 3 -

POSTER

GIORNO 2 -

FINE VITA

lunedì 24 ottobre

dalle ore 16.00-18.30

MartEDì 25 ottobre

dalle ore 16.00-18.30

MERCOLEDì 26 ottobre

dalle ore 16.00-18.30

La terza edizione del festival delle Medical Humanities pone l’accento ​su due temi delicati e d’attualità, fiducia e fine vita, strettamente ​correlati se si pensa al rapporto operatori di cura e persone assistite o ​ai momenti in cui il caregiver si confronta con le disposizioni ​anticipate di trattamento.


I due argomenti rappresentano due momenti della narrazione, ​collegati alla capacità di ascolto dell’operatore di cura che dovrebbe ​svolgersi nell’intimità e con il coinvolgimento delle persone care che ​condividono il percorso degli assistiti.

RELATORI PRIMO GIORNO

RELATORI SECONDO GIORNO

PROGRAMMA

WEBINAR 16.00 | 18.30

Su Piattaforma Teams

Video
Play

per iscrizioni info@curaecomunita.it

GIORNO 1 -

GIORNO 3 -

POSTER

FIDUCIA

GIORNO 2 -

FINE VITA

Woman in Gray T-shirt Covering Face With White Mask
In the Hospital Sick Male Patient Sleeps on the Bed. Heart Rate Monitor Equipment is on His Finger.

Il valore della fiducia

Il progetto Building Trust

L’esperienza di Alessandria: alimentare la fiducia con la narrazione

Il valore della morte

L’esperienza di Spoleto. Medicina narrativa nelle cure di fine vita

L’esperienza di Alessandria: arte, cura, accompagnamento

Le cure palliative nella storia della medicina

I contributi poster su FIDUCIA

I contributi poster su FINE VITA

Arrow infographic text box

IL CENTRO STUDI

L’Azienda Ospedaliera di Alessandria ha ritenuto strategico dare avvio a un percorso di promozione, sostegno e potenziamento della ricerca nel settore delle Medical Humanities attraverso l’istituzione del Centro Studi, denominato: “Centro Studi Spedalità Cura e Comunità per le Medical Humanities (CSCC)”, strutturato nell’Infrastruttura Ricerca, Formazione e Innovazione, con sede operativa presso il Centro Documentazione Aziendale.


La missione del Centro Studi è l’approfondimento degli studi delle Medical Humanities, favorirne la conoscenza nella pratica clinica quotidiana e il loro insegnamento con la consapevolezza che esse tendono allo studio di tutte le forme che definiscono il rapporto fiduciario tra medico e paziente.


Il Centro favorisce l’integrazione con l’EBM, allo scopo di una migliore sintesi tra numeri e parole, statistiche e storie, biologia e biografia, che attraverso le discipline afferenti alle MH possono trovare punti di contatto e di sinergia.

Le persone

Comitato del Festival


Cristina Cenci, Antropologa Founder dell’Istituto di Ricerca Body&Society LAB e del Center for Digital Health Humanities

Amalia Egle Gentile, Centro Nazionale Malattie Rare Istituto Superiore di Sanità

Stefania Polvani, Presidente Società Italiana Medicina Narrativa

Domenica Taruscio, Direttore Centro Nazionale Malattie Rare Istituto Superiore di Sanità

Comitato Scientifico del Centro Studi

Medical Humanities DAIRI AOAL


Mario Cardano, Professore ordinario di Sociologia della salute presso il Dipartimento di culture, politica e società dell'Università di Torino

Ivo Casagranda, Formatore e divulgatore scientifico

Roberta Lombardi, Direttore Dipartimento per lo Sviluppo Sostenibile e la Transizione Ecologica Università del Piemonte Orientale

Catterina Seia, Presidente Cultural Welfare Center

Sandro Spinsanti, Fondatore dell’Istituto Giano per le Medical Humanities e il Management della Sanità

Gruppo di coordinamento

Mariasilvia Como, referente settore Comunicazione IRFI

Mariateresa Dacquino, Dirigente SS Formazione Comunicazione Fundraising

Elena Franco, Architetto e fotografa, Collaboratrice del “Giornale dell’Architettura”, creatrice del progetto fotografico “Hospitalia”

Alessandro Provera, docente di diritto penale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Patrizia Santinon, Psicoanalista Dirigente Medico S.C. Psichiatria dell’A.O. di Alessandria

Federica Viazzi, referente Biblioteca Biomedica IRFI

Antonio Maconi Presidente Centro Studi Cura e Comunità per le Medical Humanities DAIRI AOAL e Direttore SC IRFI e Direttore Dipartimento interaziendale funzionale Attività Integrate Ricerca e Innovazione

Edizioni precedenti

ph by @elenafranco

Contatti

www.ospedale.al.it

segreteria organizzativa del Festival

info@curaecomunita.it

T. 0131-206609

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16